MANIACO DELL’ASCENSORE

maniaco.jpg

PUBBLICATO SU:http://www.liguria2000news.com/milano-il-maniaco-dellascensore-si-e-costituito-e-ha-chiesto-aiuto-curatemi.html

 

Milano. Il maniaco dell’ascensore si è costituito e ha chiesto aiuto: “Curatemi”

Milano. “Pensavo di esserne uscito, di essere guarito, avevo una vita normale e una fidanzata, volevo sposarmi, ma ci sono ricaduto e voglio essere curato”. Sono queste le parole che Edgar Bianchi ha pronunciato quando ieri si è costituito a Milano e ha ammesso di aver abusato di una minorenne di 13 anni, all’interno di un condominio in zona Gambara.

L’uomo, di professione barman, genovese, definito “il maniaco dell’ascensore” era uscito dal carcere nel 2014, dopo 8 anni su 12, scontati per una ventina di violenze sessuali, commesse su minorenni a Genova. Uscito dal carcere, ha vissuto prima a Genova, poi in Portogallo e poi è arrivato a Milano. L’avvocata Giovanna Novaresi del Foro di Genova che lo ha seguito in passato nella fase di esecuzione della pena e nei suoi programmi di recupero psicoterapeutico, quando era detenuto. “Ha sempre seguito il percorso riabilitativo con regolarità e serietà – ha raccontato il legale – e le relazioni che venivano fatte su di lui e inviate al Tribunale di Sorveglianza erano sempre positive. Visto il suo passato – ha aggiunto – non ci si poteva permettere alcuna leggerezza e lui, in ogni caso, era sempre collaborativo”. Bianchi, difeso ora da Paolo Tosoni, sarà interrogato domani dal gip.

Un metro e ottanta, atletico, secondo la perizia psichiatrica del tempo Bianchi è affetto da “narcisismo istrionico con tendenze sadiche”. Una caratteristica che ha consentito agli agenti di Milano di individuarlo è il tutore che portava al ginocchio e che la 13enne ricordava chiaramente. Oltre 150 poliziotti gli stavano dando la caccia. Forse per questo ha deciso di costituirsi. Nel pomeriggio di giovedì il suo avvocato aveva chiamato gli investigatori annunciando che l’uomo si sarebbe presentato in procura. In quel momento gli agenti avevano già il suo nome. Ora continuano gli accertamenti le capire se abbia colpito altre volte in città.
Il pm di Milano Gianluca Prisco ha inoltrato stamani all’ufficio del giudice per le indagini preliminari la richiesta di convalida del fermo e di custodia cautelare in carcere per l’uomo. E’ atteso anche l’interrogatorio di garanzia da parte del giudice che potrebbe tenersi tra domani e dopodomani. L’accusa contestata dal pm è violenza sessuale aggravata dal fatto che la vittima milanese ha meno di 14 anni e dalla recidiva reiterata.
(Lara Calogiuri)

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...