IL LAGO DEI CIGNI

ballettodisanpietroburgo.jpg

PUBBLICATO SU: www.liguria2000news

Genova. Il Lago dei cigni: il grande Balletto di San Pietroburgo al Teatro della Corte

Genova. Il lago dei cigni, ancora oggi il più emozionante tra i balletti classici, verrà rappresentato il 29 Novembre alle ore 21.00 presso il il Teatro della Corte.
In scena l’incanto delle coreografie e dei costumi di uno dei corpi di ballo più famosi al mondo .Considerato il capolavoro di Tchaikovsky, dopo l’infelice debutto nel 1877, il Lago dei cigni venne riproposto dal coreografo Marius Petipa, anche sulla scia del successo di La bella addormentata. Coadiuvato da Lev Ivanov, che ne realizzò gli eterei “atti bianchi”, il coreografo mise in scena dapprima solo il secondo atto (29 febbraio 1894, Teatro Mariinskj di Pietroburgo) e visto il trionfo, nel 1895 l’edizione integrale con la grande Pierina Legnani nel doppio ruolo di Odette-Odile.
Il Lago dei Cigni racconta la storia del giovane Principe Siegfried, che si innamora dalla Regina dei Cigni, Odette, una donna trasformata in un uccello da un crudele mago. Odette gli spiega che sarà destinata a rimanere una strana creatura composita fino a quando verrà salvata dall ‘amore eterno di un uomo.
Catturato dalla sua bellezza, il principe le giura amore eterno, ma ad una festa per i suoi 21 anni, viene circuito dal mago Von Rothbart, e dichiara lamore per Odile, la malvagia sorella gemella di Odette. Rendendosi conto di aver tradito, il principe corre al lago, incontra Von Rothbart, lo batte a duello, e distrugge il suo potere. I due amanti sono così riuniti.
L’interpretazione del Balletto di San Pietroburgo vede la partecipazione di Natalia Lazebnikova, rendendo questa data un appuntamento da non perdere. La grande ballerina, solista già da anni al Teatro dell’Opera di Kiev, è riconosciuta a livello mondiale come l’ Etoile internazionale.
Le scenografie si rifanno alla Corte Imperiale Russa di quel periodo, inserendo realtà storica e fantasia gotica. Le scene del I e del III Atto presentano uno stile classico fiabesco, quasi magico, mentre il II e IV atto cioè il lago, ha un ambiente mistico, quasi lunare, dove si alternano attimi tenebrosi e giochi di ombre e luci.
Il lago dei cigni rappresenta la perfetta unione di coreografia e musica ed è diventato sinonimo del balletto stesso e fonte d’ispirazione per generazioni e generazioni di ballerini, nonché emblema della cultura popolare.

Sono aperte le vendite dei biglietti alle casse e online.
Prezzi: 1° settore € 40 – 2° settore € 30 (riduzioni per invalidi, gruppi e bambini).

(Lara Calogiuri)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...