LA LEGGENDA DEL FLAUTO MAGICO

Il-flauto-magico.jpg

PUBBLICATO SU: LIGURIA2000NEWS

Genova. La favola del flauto magico
Genova. Domenica 10 dicembre al Teatro della Tosse sarà rappresentato la favola del flauto magico. Teatrino di strada, ad altezza d’uomo, con sipario rosso d’ordinanza e colonne (dipinte) dorate. Arriva un bizzarro narratore, in abiti variopinti e cappello, con una valigetta sottobraccio: tira fuori la mela rossa di Biancaneve, la scarpetta di cristallo di Cenerentola, la lampada di Aladino e il cestino di Cappuccetto Rosso. Alla fine, aiutato e incoraggiato dai mille bambini in sala, inizia a raccontare la favola del Flauto Magico. Nella sala del Teatro della Tosse risuona l’Ouverture del celebre singspiele di Mozart, un profluvio di note di pianoforte, flauto e violoncello, che tiene muti persino i più piccini. Il potere magico di flauto e campanelli inizia già da qui. Fa da sfondo La storia d’amore tra l’eroe Tamino e Pamina: un amore contrastato dalla Regina della Notte – madre di Pamina – e propiziato invece da Sarastro, il mago-sacerdote che alla fine celebrerà le nozze tra i due giovani. Per raggiungere il suo amore Tamino dovrà superare una serie di prove, aiutato da un flauto magico e da uno straordinario compagno di avventure, l’uccellatore Papageno, mezzo uomo e mezzo uccello e curioso abitante dei boschi. Anche Papageno coronerà il suo sogno d’amore insieme alla sua Papagena. Tra piume, stracci colorati e le foreste incantevoli disegnate da Emanuele Luzzati, lo spettacolo si trasforma in un entusiasmante e coinvolgente viaggio nella fantasia e nella musica di Mozart. La cartella stampa della nuova stagione della Tosse dedicata al teatro ragazzi, inizia con una conferma molto più incredibile di tante novità: per il dodicesimo anno consecutivo i prezzi sono invariati. in particolare per gli spettacoli dedicati alle famiglie, è una scelta fondamentale, perché riuscire a portare i più giovani a teatro è un investimento non solo per il futuro ma in generale per tutta la cultura. Riuscire a far innamorare i più piccoli della magia, dell’atmosfera, degli odori, delle storie, delle luci e dei protagonisti, che di volta in volta si avvicendano sul palco è un compito che si avanti con passione e dedizione da molto tempo. Andare a teatro la domenica alla Tosse non significa solo assistere a uno spettacolo ma con i laboratori gratuiti tenuti dai professionisti e collaboratori della Tosse e l’area bimbi con libri e giochi a disposizione di tutti, si può passare una intera giornata immersi nell’atmosfera del teatro con tutta la famiglia. «Siamo particolarmente orgogliosi di questa “missione” – ha spiegato Amedeo Romeo, direttore del Teatro della Tosse – perché ci coinvolge in un progetto per il futuro e perché siamo molto legati alla Fondazione dedicata ad Emanuele Luzzati che è stato un simbolo del nostro teatro. Lui ha lavorato moltissimo con i più piccoli e questo è rimasto nel nostro dna».Il Teatro della Tosse torna quindi ad offrire a famiglie e scuole una proposta culturale ed educativa che, negli anni, ha portato ad oltre 150mila presenze agli spettacoli della domenica pomeriggio dedicata alle famiglie e al lunedì mattina per le scuole.
(Lara Calogiuri)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...