SCUOLE

Aule_vuote_Liceo_Da_Vigo_01-F130208124258.jpg

PUBBLICATO SU: www.liguria2000news

Genova. Sicurezza nelle scuole: dal Miur in arrivo 20 milioni

Genova. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Miur che riporta l’elenco dei comuni beneficiari delle risorse stanziate dalla Legge di Bilancio per il 2017
I comuni liguri beneficiari del contributo sono 29:
12 nella Città Metropolitana di Genova (Busalla, Camogli, Ceranesi, Chiavari, Cogorno, Genova, Masone, Mele, Ne, Sestri Levante, Rovegno e Serra Ricco’);
7 in provincia di Savona (Albenga, Calizzano, Cencio, Cisano sul Neva, Noli, Pietra Ligure, Quiliano);
6 in provincia di Imperia (Airole, Bordighera, Camporosso, Dolceacqua, Imperia, Ventimiglia);
In totale:
la Città Metropolitana di Genova ha ricevuto 7 mln 346 mila euro;
Savona, 4 mln 160 mila euro;
Imperia, 6 mln 445 mila euro;
La Spezia, 2 mln 7mila euro.
Come rilevano il vicepresidente vicario di Anci Liguria, Rosario Amico, e il coordinatore della commissione Scuola-Edilizia scolastica, Luca Ronco, si tratta di un contributo significativo ma non sufficiente, che tuttavia permetterà a 29 comuni liguri di iniziare a provvedere alla manutenzione degli edifici scolastici presenti in una regione, la Liguria, considerata a medio rischio sismico.Inoltre, non bisogna sottovalutare il problema della mancanza di fondi per la progettualità: ai comuni è demandato uno sforzo economico non indifferente, perché dotarsi di un parco-progetti efficace, da proporre ogni qualvolta si presenti l’opportunità di richiedere finanziamenti, ha un costo notevole e richiede tempo. Lo stanziamento di 1,058 miliardi di euro proviene dal Fondo Investimenti da 46 miliardi di euro, istituito dalla Legge di Bilancio 2017, e finanzia due capitoli di spesa per il triennio 2017-2019: la prevenzione del rischio sismico (772 milioni di euro) e altri interventi di edilizia scolastica (285,6 milioni di euro). Il decreto del Miur dà ai comuni beneficiari 18 mesi di tempo per l’approvazione dei progetti esecutivi degli interventi e l’aggiudicazione almeno provvisoria dei lavori. Tutte le procedure dovranno essere concluse entro il 20 agosto 2019. Come rilevano il vicepresidente vicario di Anci Liguria, Rosario Amico, e il coordinatore della commissione Scuola-Edilizia scolastica, Luca Ronco: “Si tratta di un contributo significativo ma non sufficiente, che tuttavia permetterà a 29 comuni liguri di iniziare a provvedere alla manutenzione degli edifici scolastici presenti in una regione, la Liguria, considerata a medio rischio sismico”.

(Lara Calogiuri)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...