DRAMMATURGIA CONTEMPORANEA

ofE0yXOK.jpg

PUBBLICATO SU: www.liguria2000news

Genova. 5 spettacoli di drammaturgia contemporanea

Genova. “BU21” del giovane drammaturgo inglese Stuart Slade, debutta mercoledì 23 maggio alle 20,30 alla Piccola Corte (Corte Lambruschini), aprendo la XXIII edizione della Rassegna di Drammaturgia Contemporanea. La versione italiana è di Natalia Di Giammarco. “Siamo un centro di produzione – ha detto il diretttore del Teatro nazionale di Genova, Angelo Pastore che con Giorgio Gallione e Andrea Porcheddu ha scelto i testi della Rassegna -. Abbiamo selezionato i testi anche discutendo. La novità è che saremo qui, e non più al Duse ma alla Sala mercato del Modena”. Che la nuova drammaturgia inglese non perda mai di vista la realtà, la complessità del presente, è un dato di fatto ormai acquisito: dai “Nuovi arrabbiati” degli anni Cinquanta, fino alla generazione cosiddetta “In-yer-face”, ossia che sbatte in faccia agli spettatori la violenza e le asprezze del nostro tempo, gli autori made in UK si confrontano sistematicamente con i risvolti oscuri del reale e degli uomini. In “BU21”, Stuart Slade dà vita a un racconto corale, complesso, doloroso, che ricorda l’11 settembre o uno dei tanti micidiali attacchi terroristici degli ultimi anni. Sei sopravvissuti di una Londra sconvolta si trovano per raccontare, ricordare, provare a elaborare che cosa è accaduto in quel giorno che ha cambiato le loro vite. Ma una terapia di gruppo forse non basta per concepire l’assurdo della vita e della morte.
Stuart Slade, nato a Bristol nel1978, vive e lavora a Londra dove dirige il Kuleshov Theater e la casa di produzione Ivanov Films. Si è affermato come drammaturgo grazie agli spettacoli “CANS” (2014) e “BU21” (2016).
“BU21” è in scena alla Piccola Corte fino a sabato 2 giugno con i seguenti orari: da mercoledì al sabato alle ore 20.30. Giovedì ore 19.30. Domenica e lunedì riposo.
Prezzi: posto unico 5 euro; abbonamento a tutta la rassegna 15 euro.
La Rassegna di Drammaturgia Contemporanea prosegue con:
“AEROPLANI DI CARTA” di Elise Wilk, Sala Mercato dal 30 maggio al 9 giugno;
“LE SOLITE IGNOTE” di Rafael Spregelburd nell’adattamento di Manuela Cherubini, Piccola Corte dal 7 al 17 giugno;
“IL CERCHIO ROSSO” di Vitaliano Trevisan, Sala Mercato dal 13 al 23 giugno;
“L’ANGELO DI KOBANE” di Henry Naylor, alla Piccola Corte dal 20 giugno al 30 giugno.

(Lara Calogiuri)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...