TRAFFICI PERICOLOSI

2381104_0913_b5648afd12e8624c9c375e48dd8da3cc.jpg

PUBBLICATO SU: www.liguria2000news

Genova. Bisogna bloccare i traffici pericolosi tra Voltri e Sampierdarena
Genova. Non possiamo guardare le terrificanti immagini dell’incidente di Bologna senza pensare alle conseguenze che un analogo incidente potrebbe avere qualora accadesse nel tratto “cosiddetto” autostradale tra Voltri e Genova. Quello che si è sentito dire su tutti i telegiornali nazionali è la riflessione di cosa sarebbe accaduto se le case fossero state più vicine all’Autostrada. Ebbene è proprio la situazione di Genova, trascurata, abbandonata da decenni, da una politica dei trasporti demenziale! Abbiamo una cosiddetta autostrada che si può chiamare tale solo perché paghiamo per transitarci anzi per viverci in coda e nel pericolo! Questa cosiddetta autostrada non ha neppure le corsie di emergenza, non risponde alle norme di sicurezza europee.
Non possiamo più guardare e tacere. Qui si giocano le vite delle persone di chi ci passa in macchina e dei cittadini che ci abitano intorno. I Tir che trasportano traffici altamente pericolosi, non possono più e non devono più transitare sul tratto autostradale tra Voltri e Genova. E’ inutile che parliamo di spostare i depositi costruiti in mezzo alle case come nel caso di Superba e Carmagnani quando il rischio di incidenti è maggiore quando questi ‘tir bomba’ viaggiano su strade totalmente inadeguate già al traffico ordinario! Dobbiamo prenderne atto, bisogna valutare come intervenire per evitare potenziali incidenti con conseguenze inimmaginabili sulle abitazioni che circondano il peggior tratto autostradale del nord italia.
Si obblighino i Tir che trasportano questi materiali altamente pericolosi a utilizzare solo la Voltri-Alessandria, si scortino come avviene nel Tunnel del Monte Bianco, si facciano viaggiare in orari con pochissimo traffico e non in quel tratto autostradale ad altissimo rischio per tutti coloro che quotidianamente lo percorrono.
Bisogna intervenire senza indugio, quanto è accaduto dimostra che può accadere in qualsiasi momento, basta un colpo di sonno, un guasto meccanico
E a livello locale e nazionale si prenda atto che la situazione è insostenibile, inaccettabile e non possiamo solo aspettare, se mai si farà, la Gronda fra 15 anni.

(Lara Calogiuri)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...