LA LEGGENDA DI ERNEST SHAKLETON

Shackleton.jpg

PUBBLICATO SU: www.liguria2000news

Genova. La leggenda di Ernest Shakleton: l’eroe dei mari

Genova. Indubbiamente il più eroico esploratore del ventesimo secolo, Ernest Shackleton riuscì a compiere una delle più difficili imprese che l’uomo abbia mai osato: sopravvivere più di due anni ai climi antartici con picchi di meno 40, 50 gradi sotto lo zero.
Dopo i grandi successi ottenuti con “La leggenda del pianista sull’oceano” e “La leggenda di Moby Dick”, a chiudere il trittico delle leggende di mare, arriva ” La leggenda di Ernest Shackleton: l’eroe dei mari” che inaugura in prima nazionale anche quest’anno all’Isola delle Chiatte del Porto Antico di Genova nelle date che andranno dal 23 al 27 Agosto. Il racconto di questa epica avventura realmente accaduta, vedrà l’eroe Shackleton e il suo incredibile equipaggio, concentrati nel viaggio a piedi per il circolo polare antartico. Tutta la storia sarà raccontata da Frank Hurrey, fotografo di bordo, che Igor Chierici, attore proveniente dalla scuola del Teatro Stabile di Genova, ne vestirà i panni. Hurrey/Chierici, accompagnerà il pubblico in questo mondo caratterizzato da desolazione, freddo e ghiacci, e condurrà lo spettatore attraverso la grandiosa avventura alla scoperta e traversata a piedi del circolo polare antartico.
In scena anche Luca Cicolella, co-regista insieme a Chierici, nei panni di William Blackborrow: un marinaio clandestino, a lui il compito di dar voce a molti dei personaggi protagonisti di questo avventuroso viaggio e di raccontare l’ultima parte della traversata dove Shackleton con un piccolo seguito di uomini scalerà l’isola della Georgia alla ricerca disperata di un salvataggio.
Oltre ai due attori, altro elemento protagonista sarà la musica. I suoni delle musiche inedite struttureranno emotivamente il racconto. La delicata voce di Lauretta Grechi Galeno, co-compositrice delle sonorità, insieme a Chierici, i numerosi fiati di Edmondo Romano, e il violoncello di Kim Schiffo, rievocheranno i grandi iceberg e le desertiche distese antartiche che tutto l’equipaggio della nave Endurance, capitanata da Ernest Shackleton, dovrà costantemente affrontare. Il gruppo di musicisti resterà nascosto, “velato”, quasi incastonato dentro una struttura scenografica a simboleggiare uno dei tanti blocchi di ghiaccio. In scena, a “danzare” a sei metri di altezza da terra, Ilaria Servi, un’acrobata di tessuti aerei a raffigurare e narrare l’arduo mondo antartico e le avventure, fisicamente estenuanti, che tutto l’equipaggio dovette affrontare.

(Lara Calogiuri)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...