CONTRATTO PONTE

Marco_Bucci_regione_0320177458-F170324185307-044.jpg

PUBBLICATO SU: www.liguria2000news

Genova. Ponte, firmato il contratto.
Genova. “Il nuovo ponte sarà percorribile alle auto entro la data del 15 aprile 2020” il commissario alla Ricostruzione Marco Bucci segna sul calendario l’obiettivo nella strada verso la ricostruzione del ponte sulla A10. Quella di metà aprile del prossimo anno è infatti la data ultima scritta nero su bianco nel contratto per la conclusione della realizzazione del nuovo viadotto autostradle. “I lavori di ricostruzione inizieranno il 31 marzo 2019, ma di pari passo andranno avanti i lavori di demolizione” ha detto ancora Bucci. A Palazzo Tursi è arrivata la tanto attesa firma sul contratto unico per i lavori di demolizione di ponte Morandi e ricostruzione del nuovo viadotto sulla A10. Il commissario alla Ricostruzione Bucci insieme al presidente della Regione e commissario all’Emergenza Toti, l’architetto genovese Renzo Piano e i rappresentanti delle ditte chiamate a compiere le due delicate fasi: Giuseppe Bono, Emilio Giuseppe Omini e Pietro Salini.
Un contratto che ha vissuto momenti anche di tensione e arrivato alle ultime ore della notte trascorsa alla limatura dei dettagli. Poi è arrivata la conferma uffciale con l’impresa genovese Vernazza che ha rinunciato a firmare il contratto a causa delle penali ritenute troppo gravose. “Non abbiamo problemi – spiega Omini -. Non verranno sostituiti, Fagioli ha competenze tali per prendere il posto”.
La fase della demolizione è dunque affidata al team Fagioli, Fratelli Omini, Ipe Progetti e Ireos. Mentre quelle che si occuperanno della ricostruzione sono la cordata Salini Impregilo-Fincantieri-Italferr. Il commissario alla Ricostruzione e sindaco di Genova Marco Bucci: “Oggi è un bel giorno per Genova perché firmiamo il contratto unico per la demolizione e la ricostruzione del ponte. Demolitori e costruttori lo firmano insieme ma mantengono ciascuno le proprie responsabilità. Vogliamo dare un segnale al mondo – ha aggiunto Bucci -: in Italia le cose belle si fanno bene a costi giusti e in tempi brevi. adesso porteremo al ministero il progetto dell’opera, vogliamo sia condivisa e accettata. Il progetto esecutivo sarà presentato entro marzo”.
L’architetto genovese Renzo Piano: “E’ una tragedia che ci ha portato qua, non prossimo e dobbiamo dimenticarlo. I ponti non devono crollare, mai più. quella che è nata è una bella collaborazione. Oggi si firma un documento ma di fatto abbiamo già iniziato a lavorare. Edificare è una bella parola. I cantieri sono sempre luoghi straordinari. Sarà un ponte durevole, deve durare oltre mille anni.”
(Lara Calogiuri)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...