DE CHIRICO

Le-muse-inquietanti-De-Chirico-dettaglio.jpg

PUBBLICATO SU: www.liguria2000news

Genova. Giorgio De Chirico torna a Genova, la mostra al Ducale

Genova. Il genio della metafisica torna a Genova dopo 25 anni. Da sabato 30 marzo a domenica 7 luglio 2019, le sale dell’Appartamento del Doge di Palazzo Ducale a Genova accolgono la mostra Giorgio De Chirico: il volto della metafisica. L’esposizione, curata da Victoria Noel-Johnson, presenta circa 100 opere, realizzate dal Pictor Optimus nell’arco della sua intera carriera, provenienti da importanti istituzioni e musei, nonché da prestigiose collezioni private. La mostra, prodotta e organizzata da ViDi, in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico, propone una revisione critica della complessa attività dell’artista, a cento anni dalla decisione del Maestro, nel 1919, di prendere una diversa direzione dalla pittura Metafisica (1910-1918) a favore di stili e tecniche ispirati al Classicismo e ai grandi maestri del passato. In linea con la posizione che de Chirico ha sempre sostenuto, la mostra evidenzia non un distacco, ma un’evoluzione sempre più sofisticata. «La mostra – spiega la curatrice Victoria Noel-Johnoson – vuole promuovere l’interpretazione di una metafisica continua. Le opere di De Chirico, influenzate dalla filosofia del tardo Ottocento e da Nietzsche, esplorano il capovolgimento del tempo e dello spazio, con prospettive e ombre illogiche, utilizzando spesso il dèpaysement, ovvero giustapposizioni senza senso di oggetti comuni in ambienti inaspettati, tipico della pittura di De Chirico. Le sue opere, dal 1919 in poi, non solo rappresentano i frutti della sua ricerca sulla tecnica pittorica, ma costituiscono una sviluppo notevole della sua interpretazione della metafisica.In mostra a Genova anche diversi approcci sul tema degli interni metafisici. Tra questi, quadri e disegni con ricostruzioni architettoniche e geometriche, frammenti di antichità, templi, quadri e altri oggetti. La mostra prosegue con l’analisi del tema della natura metafisica, con nature morte o vite silenti, come Il Dolce Siciliano, Mandarini su un ramo, Natura Morta e Corazze con Cavaliere.La mostra si chiude con la selezione La metafisica incontra la tradizione, con ritratti figurativi che contengono riferimenti alla ritrattistica del Quattrocento e Cinquecento, come Ritratto della Madre e La Signora Gartzen. All’interno del percorso è previsto anche uno spazio per i più piccoli, #dechiricokids, che potranno perfino interagire con un robot della Scuola di Robotica di Genova.Questi gli orari per visitare la mostra di De Chirico a Genova: da martedì a domenica ore 10-19.30 (la biglietteria chiude un’ora prima). Biglietto d’ingresso: intero 12 euro; ridotto 10 euro; scuole, bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni 4 euro; audioguida 1 euro.

(Lara Calogiuri)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...